ALUMNI

Cropped Claudio
Claudio Valerio
VI edizione

Seguo e apprezzo le attività della Fondazione Giacomo Brodolini da molti anni, da quando mi dedico all’economia sociale, inclusione e cultura delle differenze.
In classe ho avuto la possibilità di confrontarmi apertamente con esperti a livello nazionale e internazionale, di conoscere e discutere con diversity managers di grosse realtà aziendali, di apprendere buone pratiche implementate in aziende illuminate.
Una forte base teorica, strumenti e testi, un ampio spazio dedicato a lavori di gruppo e di confronto con colleghi provenienti da eterogenee realtà lavorative e accademiche; il dialogo con esperti in materia, il collegamento con il mondo aziendale e le esperienze dirette, tutor disponibili, conoscenza e contatti, descrivono il percorso sino alla discussione del progetto finale di Master.
E’ stata un’esperienza impegnativa e molto formativa, che mi ha fornito le basi per possibili sviluppi di carriera nel Diversity Management.

croppedIMG-2462
Alessia Tuselli
VI edizione

Il master di Fondazione Brodolini è stato una delle esperienze formative più stimolanti a cui ho preso parte negli ultimi anni. Un’importante capacità organizzativa che è riuscita a far convergere professionalità importanti, aziende, esperienze e competenze eterogenee, coniugate attraverso la prospettiva della diversità. Un’ottica inclusiva trasversale che vede nelle differenze strade attivamente percorribili per un cambiamento economico, sociale, politico. Ogni weekend una scoperta, di metodi, strumenti, pratiche, che si muovono nella realtà che abitiamo. Formazione fondamentale e spendibile nei contesti più disparati, in tutti quei settori che non possono più ignorare l’eterogeneità che caratterizza la nostra società, e che devono tener conto degli importanti mutamenti che investono diversi settori, nazionali ed europei. Inoltre, la possibilità di confronto con le professionalità intervenute ed il gruppo classe credo sia stata l’opportunità che più di tutte mi ha fatto riflettere, crescere, imparare. Consiglio vivamente il master in diversity management e gender equality, è l’occasione per vivere uno spazio che settimana dopo settimana diventa strumento per guardare e guardarsi da prospettive intersezionali.

Picture1
Clelia Cipolla
VI edizione

Davvero interessante l'esperienza al Master GDEM della Fondazione Brodolini.
Tutte le tematiche trattate hanno approfondito il tema della gender equality da molteplici punti di vista, da quello delle politiche: sia nazionali che comunitarie, con un excursus su dove siamo arrivati sono ad oggi e il mondo più variegato delle imprese che hanno puntato sulla diversità implementando sia il benessere aziendale che la crescita economica.
Un vero e proprio clima di scambio e di relazione, quello del master, dove conoscere persone nuove ma anche di confronto con i diversi testimonial che hanno arricchito e approfondito le nostre giornate di studio, soggetti prestigiosi che vivono il tema nella quotidianità con un occhio sempre al futuro.
Ampio spazio è stato dato inoltre, ai singoli project work dei partecipanti presentati ufficialmente dinanzi ad una platea di professionisti e soggetti del mondo sia pubblico che privato a chiusura del percorso intrapreso, un’opportunità per finanziare le proprie idee e farsi conoscere. Da provare.

black-and-white-city-man-people
Valentina Andreozzi
III edizione

L’esperienza del master GEDM è stata per me positiva sotto diversi punti di vista. La metodologia didattica utilizzata per trasferire nozioni e competenze è perfettamente in linea con i contenuti e gli obiettivi che il Master si prefigge. Non solo ho potuto approfondire i miei interessi relativi alla cultura di genere e al diversity ma la cosa che mi ha colpito maggiormente è che " il master non finisce”, è un percorso in divenire e in itinere che accompagna gli allievi durante e dopo le lezioni, non solo con l’opportunità di stage formativi con partner pubblici e privati ma anche attraverso il legame che si instaura con il gruppo classe (corsisti, docenti e tutor). Un approccio innovativo, dinamico e aperto che si sposa perfettamente con i principi del Diversity e del Gender equality. Valutazione positiva!

emma cologna
Emma Cologna
III edizione

La partecipazione al master è stata un’esperienza molto positiva e interessante, soprattutto alla luce della modalità con cui sono state affrontate le tematiche sul Diversity. Da sottolineare l’importanza delle testimonianze che hanno dato un taglio “pratico” a questo corso post-laurea. Ricorderò sempre questa avventura sia in termini di relazione con le/gli altre/i colleghi di corso che con le/i referenti di FGBLearning. Grazie a loro sono riuscita a dare il via ad opportunità lavorative su tematiche per me fondamentali. Legare i propri interessi al lavoro: è possibile!

Craca
Carmen Craca
I edizione

Un'esperienza di conoscenza appassionante e innovativa, al passo dei cambiamenti epocali che stiamo attraversando e con lo sguardo puntato dritto al futuro e ai nuovi orizzonti della Differenza. 

Di Blasi_0
Giusi Martina Di Blasi
I edizione

L'esperienza del Master è stata positiva sotto tutti i punti di vista, a partire da quello didattico in cui abbiamo avuto modo di assistere alle lezioni di esperte/i sul tema del gender equality, apprezzando in modo particolare la grande passione e fiducia che ripongono nella materia, per finire con l'aspetto umano, ovvero la bella sintonia che si è creata con i coordinatori e staff del master e tra tutti noi corsisti. Da rifare, consigliatissimo!

frasca
Sabrina Frasca
I edizione

Considero l'esperienza di questo master brillante dal punto di vista dei contenuti appresi e stimolante dal punto di vista del networking che ha generato tra noi partecipanti e con i docenti. Un'esperienza ricca, che sicuramente consiglierei a chi è interessato/a al tema del gender equality

Leonardi
Gian Pietro Leonardi
I edizione

Una full-immersion nei processi e pratiche di gestione delle differenze e nelle dinamiche politiche, sociali e culturali che le determinano. Un’esperienza stimolate e trasformativa sia dal punto professionale sia personale, che ha saputo coniugare al meglio la teoria con la pratica del project work.

pariona
Celia Pariona
I edizione

Il Master ha significato per me uno straordinario aggiornamento nella disciplina delle Pari Opportunità, la serietà e la metodologia nel lavoro e la professionalità dei docenti.

foto2_Viviana V.
Viviana Vignola
I edizione

L'aspetto più bello di questa esperienza è stato il dialogo che si è creato fra noi partecipanti e con i docenti. Ogni volta si discuteva del tema del giorno ed era bello guardare le cose da una prospettiva diversa dalla propria. Un confronto stimolante che mi ha arricchito tanto e che mi mancherà.

cropped Chiara
Chiara Forlenza
VI edizione

Ho iniziato il Master qualche settimana prima di discutere la tesi di Laurea magistrale. Da allora laureanda, questa esperienza è stata fondamentale per la mia crescita personale ed in preparazione del mio avviamento professionale. Più di tutto, mi ha dato la capacità di ordinare le idee e tramutarle in prospettive realistiche, in possibilità. Consiglio a tutte le persone, soprattutto studenti e studentesse, di frequentare questo Master se interessate a mettere in pratica progetti nel campo dell’inclusione delle diversità.

elsa
Elsa Pili
VI edizione

L’esperienza del master in Gender Equality e Diversity Management è stata, per me, un punto di svolta. Lo scopo del percorso di formazione è di fornire gli strumenti di comprensione e azione basilari attraverso una molteplicità di punti di vista: chi vuole lavorare nel settore dell’inclusione delle diversità, infatti, scopre ben presto che un approccio aperto e multidisciplinare è la condizione necessaria, pur non sufficiente, per poter operare. In questo modo, il master dà modo di capire a quale delle tante professioni e dei tanti ambiti ci si vuole avvicinare e, quindi, approfondire nella direzione individuata, anche in autonomia o con percorsi futuri. Questo master coniuga la grande professionalità e competenza di tutti i docenti coinvolti con una forte umanità, per me indispensabile per chi progetta di lavorare in questo ambito. In realtà, lo consiglio davvero a tutti: sia a chi intende lavorare in questi settori sia a chi vuole farsi portatore di una prospettiva di inclusione all’interno del proprio mondo lavorativo. Si impara davvero tanto, con una profondità e – contemporaneamente – una ampiezza d’azione che credo sia impossibile riscontrare altrove. 

Cropped al lavoro
Alessandro Di Franco
VI edizione

Erano anni che desideravo frequentare il master e ogni anno andavo a leggere sul sito della Fondazione Brodolini gli argomenti e il calendario delle lezioni. Finalmente il 2016 è stato il mio anno: ho potuto frequentare il master in diversity management e gender equality. Per me è stato sfidante lavorando e vivendo a Torino.
Le mie aspettative sono state ampiamente soddisfatte. La mia conoscenza era limitata all’ambito GLBT (diversità legata a orientamento sessuale e identità di genere) e ho potuto approfondire le diversità a 360 gradi per così dire con particolare attenzione al genere.
È stata per me anche una bellissima esperienza dal punto di vista umano: corsisti e docenti mi hanno arricchito e rimarranno sempre nel mio cuore grazie alla condivisione di esperienze.
Che dire di più se non “te lo consiglio caldamente!”

Cropped LAURA
Laura Chiodi
VI edizione

La partecipazione a questo interessante e utilissimo Master mi ha permesso di trasformare le informazioni recepite in uno strumento concreto per il mio lavoro quale Change Manager nelle PMI del Triveneto (www.laurachiodicounseling.it).
Nello specifico ho potuto sia proporre dei Corsi di formazione agli HR Manager che dei Percorsi aziendali.
Infatti i costi per le Aziende causati da comportamenti discriminatori sono economici (legali e amministrativi), di immagine e la discriminazione si traduce in stress, assenze dal lavoro, morale basso e poca produttività da parte delle RU discriminate.
La motivazione dei collaboratori è diventata una variabile strategica per l’Impresa in quanto può fare realmente la differenza fra raggiungere o mancare gli obiettivi di performance prestabiliti.
Consiglio a chi opera nelle Organizzazioni Aziendali di partecipare al Master in Diversity Management & Inclusion della FGB: è un investimento da fare.

 
antinori
Alessandra Antinori
I edizione

Donna, ascolto, pensieri, domande, confronto, brio, sorrisi, idee, nuovo, ricchezza, accoglienza, parole, emozioni, tempo, gruppo, libertà, conoscenza, femminile/maschile, spazio, diversità, conciliazione, dono, riconoscimento, esperienza, desiderio, impegno, futuro.

belloni
Giulia Belloni
I edizione

Avevo grandi aspettative sul master GEDM e...sono state tutte soddisfatte! Interessanti le lezioni, coinvolgenti le testimonianze e utilissime le "pratiche" di progettazione europea: ho acquisito un metodo di lavoro subito spendibile! Splendidi gli scambi e i confronti all'interno del gruppo, con la/il coordinatrice/tore e lo staff della Fondazione!

comparetti
Elisa Comparetti
II edizione

La mia partecipazione al Master è stata una esperienza molto proficua, sia da un punto di vista formativo che personale. Gli insegnanti, infatti, non solo sono stati in grado di darmi nuovi ed efficaci strumenti per l'analisi e l'attuazione delle politiche di pari opportunità e del diversity management, ma mi hanno anche accompagnato in un percorso di rafforzamento della mia autostima e di accrescimento delle mie capacità professionali.

AngelaDeSantis.Foto__0
Angela De Santis
I edizione

Il Master in Gender Equality & Diversity Management della Fondazione Brodolini insegna ad utilizzare gli strumenti progettuali, idonei per co-costruire le regole del vivere comune e della condivisione delle risorse, nei contesti organizzativi e nella società civile. Segnalo come punti di forza il buon rapporto qualità/prezzo, l’alta competenza del corpo docente, il project work e lo stage garantito a tutti i partecipanti

Di Salvatore
Elisa Di Salvatore
I edizione

La strutturazione modulare e di contenuto del Master In Gender Equality è risultato estremamente interessante ed efficace perché ha offerto una panoramica ad ampio spettro delle elaborazioni teoriche sul tema, estendendole anche ai riflessi economici e aziendalistici. Una trattazione estremamente attuale è stata fornita dalla partecipazione di molte prestigiose testimonial impegnate sul campo e in grado di raccontarne la efficacia operativa e di risultato. Molti i suggerimenti di prospettive professionali.

Foto P.M.
Maryann Padovano
I edizione

Sono lieta di contribuire con queste brevi considerazioni, alla promozione della cultura di genere e del Diversity Management. Il Master mi ha dato la possibilità di crescere professionalmente e personalmente. Pertanto, a chi sceglierà di frequentarlo, auguri di buon lavoro! M.P.

Todaro
Barbara Todaro
I edizione
E' stata un'esperienza ottima, sia dal punto di vista umano che professionale. Ho potuto ampliare le mie conoscenze e integrare la formazione letteraria grazie a interessanti lezioni in campo sociologico, economico e giuridico. Sono rimasta molto soddisfatta, grazie soprattutto alla serietà con cui la FGB ha condotto il Master, alla professionalità dei docenti e alla qualità dei temi proposti. Il tutto condito da un clima aperto e da dibattiti in aula sempre molto stimolanti…un buon punto di partenza per affrontare lo stage che ci aspetta!
 
zanotto
Tiziana Zanotto
II edizione
Percorso formativo utile ed interessante. L’approccio didattico multidisciplinare offre punti di osservazione diversi e contribuisce a migliorare la visione d’insieme dei temi trattati. Il bilancio dell’esperienza è decisamente positivo sia sotto il profilo umano che professionale.